Indicazioni e Controindicazioni della Moxibustione

La Moxibustione è un antico metodo di tecnica esterna. Si basa sulle teorie che stanno alla base della medicina tradizionale cinese (MTC). Di solito comporta stimolare i punti terapeutici con la lana di moxa che brucia. I trattamenti di Moxibustione possono essere classificati come Moxibustione tradizionale e Moxibustione moderna. In questo articolo vedremo quali sono le principali indicazioni e controindicazioni di questa antica tecnica.

La Moxibustione tradizionale è caratterizzata dall’uso della moxa bruciata e può essere suddivisa in Moxibustione diretta e Moxibustione indiretta, a seconda che la moxa sia in contatto diretto con la pelle durante l’operazione oppure no. Nella Moxibustione diretta, un cono di moxa viene posto direttamente sulla pelle e acceso. Nella Moxibustione indiretta, il cono o il bastoncino di moxa è tenuto a una distanza dalla pelle.

I materiali isolanti utilizzati nella Moxibustione indiretta possono essere aria, aglio, zenzero, aconito, sale o altre sostanze. Nella Moxibustione da droga, chiamata anche Moxibustione naturale, cantaridi, aglio o semi sinapis (semi di senape) sono messi sulla superficie dei punti terapeutici. Ciò causa arrossamento e vesciche della pelle locale, che si ritiene possa alleviare la malattia.

La moderna Moxibustione, come la Moxibustione a microonde, la Moxibustione laser e la Moxibustione elettrotermica, implica la simulazione dei tradizionali fattori di stimolazione della Moxibustione attraverso metodi fisici e chimici, che producono gli effetti terapeutici della Moxibustione.

Secondo la teoria della Medicina Tradizionale Cinese (TCM), la Moxibustione ha un doppio effetto, tonificazione e purgazione. Ciò comporta le azioni del sistema dei meridiani e i ruoli di moxa e fuoco. Gli studi hanno dimostrato che il meccanismo alla base della Moxibustione coinvolge principalmente gli effetti termici, gli effetti delle radiazioni e l’attività farmacologica della moxa e dei prodotti della sua combustione. L’efficacia della Moxibustione è stata testata sia nella tecnica della Moxibustione tradizionale che contemporanea da oltre 2500 anni.

Le principali indicazioni della Moxibustione

Indicazioni

Le indicazioni più comuni della tecnica della Moxibustione sono la malposizione, la diarrea e la colite. Le successive indicazioni comuni sono l’incontinenza urinaria e la dismenorrea. Le terze indicazioni comuni sono l’artrosi del ginocchio, la sindrome da disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare, la lesione dei tessuti molli, il dolore al tallone, l’asma, la ritenzione urinaria e l’herpes zoster. La Moxibustione può anche essere usata per trattare debolezza, affaticamento e problemi legati all’invecchiamento.

La Moxibustione può essere usata da sola o come un eccellente coadiuvante, insieme a qualsiasi altro metodo alternativo e convenzionale di tecnica medica, incluso il farmaco. Lo scopo terapeutico principale della Moxibustione è di riscaldare i meridiani (Jing Luo) e gli organi interni (Zang Fu), al fine di:

Espellere il freddo:

  • Il freddo rallenta il flusso del Qi, congela il Sangue e alla fine porta alla loro stasi, causando così un acuto dolore
  • I sintomi del freddo comprendono anche: fasi iniziali del raffreddore comune, sintomi simil-influenzali, infiammazione articolare, muscolare, dolore mestruale, rivestimento della lingua bianca, diarrea (a causa della mancanza di Yang), ecc.

Eliminare la stasi cronica e acuta di Qi e Sangue:

La moxibustione, diminuisce la viscosità del sangue, ripristina localmente il flusso del Qi e del Sangue nella zona interessata, così come lungo il percorso dei meridiani, in particolare il loro flusso verso l’alto (verso la testa) e verso il basso e nella regione pelvica.

  • La stasi del Qi e del Sangue, può essere causata da stress emotivo, tristezza e dolore, prolungato Calore o Freddo, così come prolungate carenze di Qi, Yang.
  • Stasi di Qi e Sangue, possono manifestare dolore lancinante, ben localizzato (nella stasi del sangue), grumi e cisti, infiammazione, arteriosclerosi, sciatica, masse nell’addome, fibroma nell’utero, petecchie viola (punti sulla pelle), sensazione di distensione nel seno e nell’addome, PMS, periodi dolorosi e / o irregolari, sensazione di un nodo in gola, mani fredde, ecc.
  • I sintomi emotivi includono: irritabilità, rabbia, fluttuazione dello stato mentale.
  • La stasi del Qi può anche far sì che il Qi fluisca nella direzione sbagliata, come nel caso del Qi che sale verso l’alto, per esempio.
  • La sindrome del “Rebellious Qi” darebbe origine a sintomi come singhiozzo, eruttazione, sensazione di agitazione nello stomaco, irritabilità, vertigini.

Eliminare l’umidità:

Consumo eccessivo di cibi caldi e grassi e alcool, consumo eccessivo di pasti freddi / bevande e cibi crudi, abbigliamento inadeguato in condizioni di tempo freddo e umido, sedersi su superfici umide, vivere in un ambiente umido, ecc.

Tutti i suddetti fattori mettono a dura prova il corpo, ostacolano il normale flusso del Qi e causano, tipicamente, la sensazione di pienezza e pesantezza, impediscono allo Stomaco-Qi di scendere, ostacolano i muscoli, impediscono il chiaro flusso ascendente alla testa e alla fine la formazione di muco.

 Tipologie di trattamento con la moxibustione

Controindicazioni

La Moxibustione è considerata una tecnica tradizionale sicura ed efficace e un gran numero di segnalazioni cliniche ha indicato che è efficace e associata a pochi eventi avversi. Non esiste un trattamento assolutamente sicuro nel mondo e la Moxibustione può essere anche correlata con alcuni rischi per la sicurezza in determinate circostanze.

La posizione, la durata, la distanza tra moxa e pelle, competenza dei professionisti, condizioni del paziente, stimoli da fumo e persino l’ambiente dove avviene il trattamento possono influire sulla sicurezza della Moxibustione. Le cause esatte della maggior parte di questi eventi avversi non possono essere determinate. Migliorare le capacità del professionista, regolare le operazioni e controllare il tempo, la distanza, la dose e la protezione può ridurre l’incidenza di reazioni avverse e migliorare la sicurezza della Moxibustione.

Chi deve evitare lo Moxibustione

  • In linea di principio, i pazienti con sindromi febbrili dovute a carenza di yin sono controindicati per la Moxibustione.
  • La Moxibustione di cicatrici è vietata sulla faccia e sulla testa e nelle aree vicine ai vasi sanguigni di grandi dimensioni.
  • La Moxibustione è vietata sull’addome e sulle aree lombo-sacrale durante la gravidanza.
  • Devono essere prese precauzioni nei pazienti che soffrono di allergie o ulcere cutanee.

La moxibustione non può essere utilizzata in presenza delle seguenti condizioni:

  • febbre, malattie infettive come quelle batteriche o virali degli ultimi stadi dell’influenza, polmonite, meningite, diarrea, infiammazioni oculari / dentali, ecc.
  • eritema cutaneo (eruzione cutanea rossa), infezioni della pelle (ad es. eczema rosso umido). Tuttavia, per rash / eczema / dermatite secca, può essere indicata la moxa
  • gotta, artrite reumatoide (attiva), artrite psoriasica
  • disidratazione
  • Ipertensione non trattata (tuttavia, i pazienti che assumono farmaci per la pressione sanguigna possono essere trattati con moxibustione localmente)
  • Durante le mestruazioni pesanti
  • Appena operato (→ rischio di sanguinamento ← il calore da moxa migliora la circolazione sanguigna)
  • I neonati
  • Pazienti di 80 + anni (deficit di yin (acqua)),
  • Viso e collo non sono raccomandati, specialmente per la moxibustione diretta

 

 

Condividi sui social

Articoli Correlati